Nanotecnologie per il controllo delle infezioni pandemiche

Le malattie infettive per le quali la vaccinazione e le terapie antimicrobiche hanno avuto particolare successo sono quelle causate da agenti patogeni extracellulari, ovvero i batteri che trascorrono una parte significativa del loro ciclo di vita al di fuori della cellula ospite. Al contrario, i vaccini e gli antibiotici contro i patogeni intracellulari – batteri evoluti per invadere, colonizzare e replicarsi all’interno delle cellule ospiti – si sono dimostrati molto più difficili da sviluppare.

La nostra Unità di Dinamiche Ospite Patogeno propone una visione di ricerca che mira a rivoluzionare il modo in cui curiamo le infezioni causate da patogeni intracellulari, con l’obiettivo di trovare una terapia universale alle malattie infettive e che contrasti anche lo sviluppo della resistenza ai farmaci. Il nostro particolare interesse è l’eradicazione della tubercolosi umana, una delle peggiori pandemie umane, ma l’obiettivo finale è quello di creare un sistema di delivery universale che riconosca qualsiasi cellula infettata. Per fare questo, esamineremo prima quali siano i “codici a barre” molecolari delle cellule infette, vale a dire quelle specifiche proteine ​​di membrana che le cellule esprimono al momento dell’infezione. Questa informazione è fondamentale per poi ingegnerizzare un repertorio di nanoparticelle polimeriche super-selettive, note come Polymersomes, funzionalizzate con ligandi selettivi capaci di riconoscere, legare e attaccare soltanto le le cellule infette, lasciando completamente intatte le cellule non infette.

Progetti

  • Analisi biochimiche e live-imaging ad alta risoluzione confocale delle interazioni ospite-patogeno.
  • Design di nuovi strumenti nanotecnologici per eliminare il fenomeno della farmaco-resistenza batterica.

Team

Nome / NameRuolo / RoleEmail
Beatrice AntinoriStudentantinori@ingm.org
Andrea FumagalliAssistant researcherfumagallia@ingm.org
Anna GriegoPostDocgriego@ingm.org
Giulia LatinoStudentlatino@ingm.org
Edoardo ScarpaSenior PostDocscarpa@ingm.org

Pubblicazioni

INGM RESEARCH IS SUPPORTED BY