Centro per Organoidi Multilineage nel Microambiente 3D

Le nuove tecnologie mirano allo sviluppo di nuovi modelli biologici, in grado di imitare/riprodurre/ricapitolare/ interazioni fisiologiche complesse. Recentemente, gli organoidi sono emersi come un sistema modello innovativo, basato su cellule staminali pluripotenti o adulte isolate da tessuti che si autoassemblano in strutture 3D complesse, molto simili agli organi umani. L’utilizzio deglii organoidi permette, dunque, lo studio di processi biologici complessi in una configurazione fisiologica, alternativa all’impiego dei modelli animali.

L’attività del Centro consiste nel bio-assemblaggio di strutture 3D simili a organi funzionali  partendo da tessuti derivati ​​dal paziente, nonchè da cellule staminali progenitrici indotte umane (hIPSC) geneticamente modificate.

Combinando 3D Bioprinting e tecnologie di milli/microfluidica, il Centro costruirà anche strutture immunocompetenti innovative, che comprendono la vascolarizzazione ed i linfociti T e ricapitolano la complessa interazione tra il sistema immunitario e altri componenti cellulari.

Progetti

  • Generazione di organoidi tumorali derivati ​​da pazienti, integrati con componenti stromali, vascolari e immunocompatibili
  • Generazione di organoidi polmonari da cellule staminali pluripotenti indotte umane (hiPS) geneticamente modificate
  • Generazione di microambiente micro-millifluidico funzionale in 3D per il bioassemblaggio di organi in vitro

Prodotti della ricerca

  • Sistemi “animal-free” per la modellizzazione di patologie e per l’immunoterapia
  • Organoidi multilineage geneticamente modificati
  • Collaborazioni personalizzate per la progettazione di dispositivi ad-hoc
  • Produzione di organoidi funzionali per test farmacologici

Team

Nome / NameRuolo / RoleEmail
Stefano BiffoCoordinatorbiffo@ingm.org
Roberto RizziBioprinting and Biofabrication Unit -Headrizzi@ingm.org
Maria KiratzisFellowkiratzis@ingm.org
Giacomo D’AndreaFellowdandrea@ingm.org
Sara RicciardiAffiliated member, iPSCricciardi@ingm.org
Paolo RitterAffiliated member, engineeringritter@ingm.org
Stefania OlivetoAffiliated member, millifluidicoliveto@ingm.org
Claudia BearziAffiliated member, iPSCbearzi@ingm.org
Fabio MaiullariAffiliated member, 3D Bioprintingmaiullari@ingm.org
Maila ChirivìAffiliated member, Biomaterials and dECMchirivì@ingm.org
Marika MilanAffiliated member, 3D Physiologymilan@ingm.org
Valeria BevilacquaAffiliated member, Patient-derived organoidsbevilacqua@ingm.org
Tanya FabbrisAffiliated member, Patient-derived organoidsfabbris@ingm.org
Martina MartinovicAffiliated member, Organoid Imagingmartinovic@ingm.org

Finanziamenti e storia

Il Centro Organoidi nasce originariamente grazie ad un Contributo della Fondazione Romeo ed Enrica Invernizzi e dell’Università degli Studi di Milano, come HOMIC. Attualmente, il Centro è ospitato in INGM. Finanziato da un contributo della Fondazione Romeo ed Enrica Invernizzi, il Centro affilia diversi scienziati con la missione comune di portare la tecnologia degli organoidi alla prossima frontiera della ricerca biomedica e di base.

Strumenti

Struttura dedicata alle colture cellulari e Biobanca. Innovativa piattaforma di stampa (Cecilia 2.0) disponibile presso il Centro, in grado di depositare i multi-bioink (sani e patologici) con precisione micrometrica in uno spazio tridimensionale. Questo approccio può essere utilizzato per generare tessuti umani specifici dell’individuo.

Pubblicazioni

INGM RESEARCH IS SUPPORTED BY